Il Social Media Manager: cosa fa e perché ne hai bisogno anche tu

Il Social Media Manager: cosa fa e perché ne hai bisogno anche tu

“Sta tutto il giorno su Facebook/Instagram, scrive due frasi e pretende di essere pagato?”
C’è una bella differenza tra il lavoro che si vede all’esterno e quello che viene fatto dietro perché tutto funzioni.
Sta a noi spiegarlo e, naturalmente, al cliente capirne il valore.
Perché c’è una bella differenza tra chi “gestisce pagine social” e chi invece fa il Social Media Manager professionista.
Questo afferma la Facebook Marketing Expert Veronica Gentili, e noi non possiamo che sottoscrivere parola per parola

 

Social media: tutti sanno cosa sono.
Social media manager, tutti sanno di cosa si occupa, anzi, diciamo le cose come sono: tutti credono di sapere di cosa si occupa. Ma la realtà è molto diversa. Ecco perché vogliamo provare a spiegarti perché anche tu hai bisogno di un SMM.

Stare su fb, pubblicare e condividere post è solo l’aspetto più evidente di un lavoro complesso, che richiede tanto studio, competenze, tempo, impegno e costanza.

Cosa fa il SMM?

Il social media manager cura la presenza sui social network di un progetto che ha degli obiettivi da raggiungere. Gli obiettivi variano a seconda della realtà con cui si lavora. La prima cosa che si pensa solitamente è la vendita, ma non necessariamente è così. Si potrebbe puntare a creare o rafforzare la notorietà del brand, creare interesse intorno a un nuovo servizio/prodotto, migliorare la reputazione online.. solo per elencarne qualcuno.

E cosa fa concretamente fa il SMM per raggiungere l’obiettivo?

Sì va bene, ve lo concediamo, il SMM trascorre molto tempo sui social, ma prima studia il settore di riferimento del cliente, il brand e i competitors, il target. Analizza i dati e sviluppa una vera e propria strategia, progetta un piano editoriale per ogni canale scelto, il migliore per raggiungere gli obiettivi prefissati. Con il piano editoriale definisce i temi, le tempistiche e i formati.

E alla fine, sì, arriva il momento di pubblicare i post sulle pagine social, rispondere ai commenti e ai messaggi (la parte emersa del nostro iceberg, la parte che vedi tu della professione del SMM).
Ma questa in realtà non è la fine perché il lavoro del SMM continua: monitora le campagne, analizza i risultati, corregge il tiro se qualcosa non funziona. E poi si aggiorna continuamente, costantemente attento alle nuove tendenze del proprio settore e del naturalmente a quelle del cliente per garantirgli i risultati migliori.

Hai visto quante cose fa un social media manager?

Quando decidi di non affidarti ad un professionista ricordati che il SMM, geststendo la presenza social della tua azienda, rappresenta te e il tuo brand. Il SMM parla attraverso i tuoi account aziendali, parla per te e del tuo business, gestisce e monitora la tua reputazione online e quindi la tua credibilità. Non vorresti qualcuno capace di rappresentarti al meglio?

Ricorda: non fare comunicazione sicuramente non porta dei vantaggi, ma fare una comunicazione sbagliata commendo degli errori può causarti molti danni ecco perché non ci si può improvvisare.

Share Button