Pepa Caffe home page

Dalla rete alla tazzina di caffè che bevi la mattina appena sveglio. Pepa Caffe, la rivendita di capsule e cialde di caffè di Assemini adesso è anche un e-commerce.
Per pepacaffe.it è lo shop online dove trovare tutte le migliori marche di cialde e capsule, comprese macchine da caffè, accessori e articoli da regalo.

Concedersi una pausa caffè, in compagnia o da soli, è una coccola, un momento di relax irrinunciabile per tutti gli amanti della bevanda più consumata al mondo, ecco perché abbiamo creato un e-commerce intuitivo e semplice perfetto per chi preferisce acquistare online senza perdere troppo tempo.

Su pepacaffe.it trovare il prodotto che cerchi e acquistarlo (attraverso diverse modalità di pagamento, in totale sicurezza) sarà un momento piacevole e rilassante proprio come bere un espresso.

Computer caffe

Share Button

 SOIA progetta e costruisce la tua casa

📣Nuovi clienti crescono!

Diamo il benvenuto a SOIA – Progettazione e costruzione integrati, lo staff di ingegneri e architetti dello studio Orani che di recente ha vinto il concorso di progettazione per la riqualificazione del vecchio Mercato Civico di Sassari.

Web Solutions Internet Marketing è stata scelta per ridisegnare e ottimizzare il sito web e la visibilità sui motori di ricerca.✌️

Ne parliamo anche su

La “rigenerazione” del vecchio Mercato civico di Sassari: diventerà un Civic Center

Share Button

Benesseredisardegna.it il sito che presenta l'essenza della Pompìa

Raccontare la ricerca scientifica in modo semplice e sincero, trasmettendo l’impegno, la passione e il grande lavoro che c’è dietro; parlare di  Startup, della nascita di una nuova impresa che valorizza un frutto della terra, antico e misterioso.
Questa la sfida che ci siamo trovati ad affrontare lavorando con Phareco srl, acronimo di Pharmaceutical Research Cosmetic, azienda fondata da Grazia Fenu Pintori, spinoff dell’Università degli studi di Sassari,  che nasce per valorizzare la Pompìa, un prodotto endemico della Sardegna, le cui proprietà curative sono state dimostrate attraverso sperimentazioni scientifiche e la ricerca applicata.

Per Phareco ci siamo occupati della realizzazione del sito web eCommerce, dell’ottimizzazione per i motori di ricerca e della gestione dei social network, strumenti indispensabili per ogni azienda per presentarsi e creare una relazione con il proprio pubblico, per condividere obiettivi e valori comuni.

Benesseredisardegna.it è un mondo bianco e giallo: bianco come il camice indossato da Grazia Fenu Pintori in laboratorio, la sua seconda pelle, e giallo come la pompìa matura. Un sito web veloce e senza fronzoli inutili, che vuole arrivare al succo (quello della pompìa 🙂): mette l’accento sulla storia dell’azienda, spiega l’unicità del progetto e presenta i prodotti realizzati: Tisanoil, Spezzafame e linea skin care. Un’eccellenza sarda che da oggi potete trovare online.

Sito web
https://benesseredisardegna.it/

 

Pagina facebook
https://www.facebook.com/pharecosardegna/

 

Puoi trovare informazioni sui prodotti Pha.re.co. anche sul nostro magazine

Share Button

Prodotti del brand Profumo di Sardegna

Vi raccontiamo la storia di Profumo di Sardegna, un brand che già dal nome vuole rivendicare un attaccamento profondo alla nostra isola, la Sardegna.

Per loro abbiamo realizzato una piattaforma e-commerce elegante, intuitiva e veloce, con particolare attenzione ai dispositivi mobile.
Una campagna di internet marketing  e SEO  pensata per esaltare i prodotti e far emergere una realtà sarda che conta 14 boutiques all’interno dei villaggi Studio Vacanze, più due esterne al circuito. La mission è promuovere i prodotti, le 3 fragranze Profumo di Sardegna e la linea skin care Baùla de Coccòi.

 

Profumo di Sardegna_Sito web

E adesso devi solo seguire il profumo 🙂 e visitare il loro sito profumodisardegna.net

Il viaggio è appena iniziato…

Share Button

Perché le aziende non investono come dovrebbero nell'Internet marketing?

di Andrea Loi
Giornalista, blogger e Social media manager

La classica domanda  da 1 milione$. Quella più gettonata tra gli addetti ai lavori ma anche tra imprenditori

È lapalissiano che non esiste una sola risposta; ma  proviamo ad aggiungerne una, maturata dalle varie esperienze sul campo.

Al di là delle varie e spesso esaustive  infografiche, che testimoniano come e perché le aziende investono in attività di digital marketing, l’idea che  maturata è quella che ogni imprenditore è diverso e ogni azienda fa caso a sé!
La metafora del sarto è un must: ad ognuno il suo abito, la sua stoffa e la sua sagomatura.   

Quanto costano delle azioni di web marketing?

Concetto relativo e molto generico. Andreste da un concessionario di automobili e chiedergli  “Quanto costa una macchina”?
Vi risponderebbe: “Che tipologia di macchina, quale cilindrata, che alimentazione e quale allestimento. Sarebbe una domanda troppo generica. L’internet marketing funziona con le rispettive dinamiche.

La scoperta dell’acqua calda? Non è così scontato come sembra. La fatidica domanda “Quanto costa un sito?” è  dura a morire.

In tanti anni di vicissitudini e esperienze nel settore (dal 1999…), ho pensato di costruire una vera e propria casistica  sull’imprenditor-pensiero, cercando di classificare le varie opinioni ed esperienze di ogni  responsabile Marketing aziendale (o presunto tale, perché  spesso in un’azienda non viene individuata tale figura  ) e individuando  alcune figure imprenditoriali che hanno avuto varie esperienze con l’internet marketing.

 

Imprenditore vs. Marketing: ne rimarrà solo uno?

Con un piccolo e spero simpatico elenco, si cerca di riassumere e sintetizzare esperienze di vario tipo  al riguardo. Eccovi, quindi, le categorie di imprenditori con cui ho avuto il piacere di scambiare due chiacchiere (anche solo per telefono). Il campione è nazionale, suddiviso approssimativamente: 40% al Sud, 25% al Centro e il restante 35% al nord.

 

Disclaimer: le soluzioni che ho trovato sono del tutto soggettive e si basano sul confronto avuto con alcuni clienti. È ovvio che ogni situazione è una caso a sé stante.

 

Lo scettico “old style”

Questo è l’imprenditore, paradossalmente, più facile da convincere.

E’ colui che ha sempre utilizzato la carta, le ricevute e i modelli prestampati, tipo Buffetti. Possiede una calcolatrice con il suo bel rotolino di carta e i tastini scoloriti e, dulcis in fundo, un mare di fascicoli con ordini evasi, da evadere e quant’altro. Apre poco il PC e quando gli hanno regalato uno Smartphone, ha chiesto ai figli come si usava, perché lui “telefona e basta!”.

Per convincere un imprenditore di questo tipo, in genere, cerco di fargli toccare con mano il mio lavoro, rendendogli facile ciò che può apparire difficile (anche se questa è una pratica che cerco di adottare un pò con tutti!). Credo che questo tipo di persona abbia solo bisogno di provare la forza del Digital Marketing per poi innamorarsene.

 

Il Tuttofare

 

È colui  convinto di saper  fare di tutto, perché non c’è nulla di complicato: “Se mi ci metto lo posso fare, ma non ho tempo!”. Lui o chi per lui.  L’intramontabile  Cuggino non passa mai di moda:“Gli ho visto fare cose incredibili al computer in pochi minuti. Non mi ha chiesto un centesimo…”. Oppure spesso si camuffa con un: “La pagina la gestisco da solo. Che ci vuole a scrivere due frasi e mettere una foto. E poi la mia azienda la conosco SOLO io!”

Va convinto con casi pratici che dimostrano come il self made man, per funzionare, ha bisogno di studio e competenza, altrimenti si finisce con il rispondere a un post, in qualità di brand manager, con un  “xchè” , “tvb” e cuoricino annesso. (Addio!)

Il re della trattativa

Generalmente è uno dei pochi abbastanza convinto del tuo lavoro e di come lo fai (quando si dice la fortuna…).

È ben consapevole che puoi fargli aumentargli il ROI. A volte conosce anche il significato di Brand awareness e Seo. È, però, una persona abituata a trattare ed è assolutamente certo che spunterà il miglior prezzo, perché la sua attività è “in piedi da anni, allo stesso modo” e, di conseguenza, se è arrivato fino a questo punto con questi mezzi, ha ragione lui! E il caso è chiuso!

Mica tanto…

La verità, spesso, si scontra con la realtà e, forse, non è arrivato fino a quel punto solo per il motivo che decanta. In questo caso specifico cerco di non sminuire mai il mio lavoro, ma di fargli comprendere il beneficio che può apportare al suo business. E’ difficile sradicare l’idea che si è fatto negli anni (e magari ha anche ragione da vendere!).

Potrà cambiarla solo se il tempo fornirà buoni risultati in termini di web marketing e SEO.

La chiave di volta potrebbe risiedere in un breve periodo di prova (retribuito, ovviamente) che fornirà il giusto contributo a far comprendere il valore che si cela dietro ad una strategia digitale corretta

Lo “scottato”

Qui entriamo nella parte più difficile! Trovarti al cospetto di chi è stato raggirato da un fuffarolo o da un incompetente che, magari, gli ha scucito tanti soldini senza raggiungere uno straccio di risultato, addossando le colpe al cliente. E’ veramente una cosa non augurabile. In questo caso l’unica soluzione che ho trovato al momento è di offrirgli un bonus o un qualcosa in più sul contratto, per dimostrargli, con case histories ad hoc, che non appartengo a quella categoria. A volte serve un commercialista che porti il fatturato dei tuoi clienti a garanzia, ma non è facile convincerli, eh? (E’ una battuta… posate il telefono!)

Quello che: “Voi Internet Marketing  &Co. non servite a niente!”

 

Apoteosi della irraggiungibilità! Eccolo! È lui!

Non vede nessuna possibilità in ciò che proponete, ma solo un danno, una beffa e, soprattutto, un costo.
Siete come quel suo amico che vuole convincerlo che la pizza con l’ananas è cosa buona e giusta.
Spesso è il re del volantino o del 6X3 (sia chiaro, sono forme di comunicazione assolutamente rispettabili), perché unico modo che gli ha dato un riscontro preciso. Siete solo dei: faccio cose, vedo gente…

Qui serve  competenza e bravura! Dovrete (dobbiamo) dimostrare che il nostro lavoro è fondamentale al giorno d’oggi!

All’inizio il risultato è  un piccolo regalo; dovete spendere una  consulenza, e far comprendere quali potrebbero essere i benefits di un progetto  di Internet marketing  nelle sue sfaccettature.

 

Per CONCLUDERE..

Al termine di questo excursus, voglio precisare che questo articolo non è, e non deve essere visto/letto, come un qualcosa di denigratorio verso i prospect o i leads ma, al contrario, vuole essere un piccolo e umile monito per comprendere le ragioni dell’altro.

Prima di vendere (perché anche noi, sembra strano, ma dobbiamo pagare dei conti) è quello di educare gli imprenditori e le loro aziende, o chi per loro, il valore delle competenze di un professionista e  quale sia il valore aggiunto che possiamo apportare ma, soprattutto, far comprendere che se un lavoro è ben fatto (e ben pagato) farà aumentare, con ogni probabilità, il ROI ( le conversioni) dell’azienda.

Share Button

Storytelling, qual è la tua storia aziendale e perché raccontarla?

Lo storytelling  “racconta” la tua azienda

Ognuno di noi  ha storia una da raccontare; e quando parliamo di un’azienda, il racconto può diventare di fondamentale importanza per comunicare i propri valori e la storia del brand ai nostri (potenziali) clienti.

Lo  storytelling aziendale è  la capacità di narrare i valori di un’azienda attraverso il racconto, con immagini o video, in modo tale da coinvolgere emotivamente i nostri interlocutori che ci ascoltano o guardano. L’obiettivo è quello di comunicare  la credibilità del brand e condividerlo con la propria audience di riferimento.

Una tecnica narrativa per le aziende e il  brand

Il racconto ha da sempre un valore nell’arco della nostra vita: nella quotidianità, nel lavoro,  nelle nostre relazione interpersonali e anche quando banalmente raccontiamo gli avvenimenti della  giornata.
Spesso  le narrazioni più coinvolgenti ed emotivamente rilevanti sono quasi sempre riconducibili ad antichi miti per definizione “lontano e irraggiungibile”. In questa tecnica di didattica narrativa, l’eroe mitico, rappresentato dal protagonista, compie nel racconto un percorso che lo conduce alla fine della storia a conquistare nuove consapevolezze.

La struttura del viaggio e i passi da compiere per raggiungere la sua meta sono racchiusi in un unico grande ciclo che lo sceneggiatore Christopher Vogler chiama Il viaggio dell’eroe.

“Il viaggio dell’eroe” è la metafora dello storytelling

Vogler è uno sceneggiatore di Hollywood che ha ripreso e rivisitato L’eroe dai mille volti  del saggista americano Joseph Campbell, ed è rimasto influenzato dai suoi studi approfondendo la struttura del mito a uso di scrittori di narrativa e cinema e sviluppa lo schema del viaggio dell’eroe.

Questo processo è diventato la matrice dei racconti non solo per il cinema e per la televisione, ma anche quando oggi si parla di storytelling aziendale nel Web.

“Il viaggio dell’eroe è utilizzato sopratutto come schema narrativo, con la scansione di tappe che creano l’intrigo e danno un ritmo avvincente alla storia.”

Le storie che raccontiamo hanno sempre un principio, un protagonista, un obiettivo da raggiungere e perseguire, un nemico, una ricompensa e una fine.

Più la narrazione sarà coinvolgente, più avremo probabilità di cogliere le emozioni del nostro interlocutore e fare in modo che anche lui narri la nostra storia.

Pensando a questo concetto e applicandolo  a un’azienda o al  brand e ricordando i più celebri spot televisivi degli Anni Ottanta e Novanta, ci si  rende conto che un potenziale cliente dei nostri prodotti o servizi, deve essere coinvolto emotivamente.

La struttura del racconto

Come si utilizza questo schema per rendere più coinvolgente una storia, un racconto o anche semplicemente un articolo di un blog?

Lo schema può essere semplificato mantenendo i suoi punti cardinali: la preparazione al viaggio, la prova, la risoluzione magica, il ritorno a casa. La partenza è la decisione di intraprendere uno studio che si sa difficile e impegnativo. Il percorso è irto di ostacoli spesso insormontabili (interni, cioè propri dello studio, e ambientali), che scoraggiano chi cerca. Nel momento più difficile, un aiuto esterno arriva al narratore: è la voce di un saggio, un amico o una illuminazione “soprannaturale” che offre la chiave di volta al problema. L’illuminazione apre una nuova fase di risoluzione: è necessario però superare alcune piccole prove (di solito burocratiche) per arrivare vittoriosi al finale.

 

Social media e storytelling perché sono lo strumento giusto

Ormai lo sappiamo: lo storytelling è il cuore della comunicazione sui social network
per comunicare il valore della nostra azienda, probabilmente la combinazione social media-storytelling risulta essere una delle più vincenti. Perché?
Perché sui social è possibile creare delle vere e proprie conversazioni con i propri clienti, sfruttando diverse piattaforme. Facebook, Instagram, Snapchat, Twitter: tutti i social ci danno l’opportunità di raccontare chi siamo. Si pensi a Instagram e alle sue Stories: ogni giorno 200 milioni di utenti attivi condividono una storia con i loro contatti. Per le imprese grazie a questi mezzi è possibile mostrare la storia del propri brand, quello che fanno tutti i giorni, in modo tale da condividere la propria quotidianità, i propri valori, facendo così sentire gli utenti parte di essi.
Il content marketing è diventato fondamentale. D’altronde vale sempre la regola in saecula saeculorum:  “Content is King”.

 

Share Button

Sarda Forniture Professionali e Pulito Store abbracciano il nostro network! Nuovi clienti crescono...

Nata nel 2014, in pochi anni la SFP muta completamente aspetto trasformandosi da semplice impresa di pulizie a società di servizi offrendo ai propri Clienti la soluzione GLOBAL SERVICE, una gamma servizi utili ad una Azienda, erogati dallo stesso fornitore.

Dal 2016 l’azienda gestisce oltre a clienti privati, Centri Commerciali, Supermercati, Studi Medici e numerose strutture di enti pubblici su tutto il territorio Regionale.

Un’azienda a cui le sfide non hanno mai fatto paura:  in pochi anni è diventata un’impresa di servizi a 360°.

Dal 2019 è Sponsor della Dinamo Sassari 🏀

Share Button

ARRIVA IL NUOVO CITY&CITY! IN COPERTINA NICOLA VIRDIS

📣***City&City Magazine*** 📣

NICOLA VIRDIS
QUELLO CHE IL NERD CI HA DETTO

Foto di Copertina: Andrea Macchia
Intervista di Maria Fiori

⤵️⤵️⤵️
CERCALO OVUNQUE IN SARDEGNA!
www.cityandcity.it

City&City, la tua Regione in un magazine

#sardegna #sassari #oristano #nuoro #cagliari #roma #milano #freepress #rivista #CityMag #SassariCity #CitySassari

Share Button

Nuovo marchio e nuovo sito  per i-professionisti.it

Nuovi Clienti crescono! 📣

Hai bisogno di un consulto?

È online http://i-professionisti.it, il sito web di un team di commercialisti, consulenti del lavoro e avvocati che hanno unito le loro competenze per offrire un servizio completo, a privati e aziende, in ambito legale e fiscale. 📈

➡️Consulta il loro sito per conoscere il team, tutti i servizi e con il loro blog potrai rimanere aggiornato sulle novità fiscali e di consulenza del lavoro.

Powered by Us! Web Solutions Internet Marketing

#Sassari #Sardegna #avvocatisassari #commercialistasassari

Share Button

Olio di gomito ( ma non solo) per il tuo Local web. Ecco una checklist in 5 punti

Se credi che un professionista ti costi troppo, non sai quanto ti costerà  un dilettante!

Tutti possiedono uno smartphone.

L’offerta social si è ormai “diversificata” da tempo e di conseguenza anche il modo di comunicare; Facebook è ancora il social network per eccellenza, quello probabilmente più versatile, che usiamo  per comunicare “personalmente” con i nostri amici.

Linkedin, ad esempio, nasce invece per connettere persone nel mondo del lavoro e rappresenta un social senza particolari orpelli dove la comunicazione è gestita in maniera più professionale.

 

Chi ha rotto gli schemi, diffondendo un concetto  meno convenzionale di social è probabilmente Instagram una piattaforma nativa per condividere foto in maniera instantanea col nostro smartphone. Tanti utenti sono diventati ( e si sono reinventati in alcuni casi !) delle vere e proprie aziende con fatturati e utili reali.

 

Un vecchio adagio sempre valido: prevenire è meglio che curare.

Doctor-checklist-smartphone



Ti interessa sapere come e perché?

Instagram va a colpire ciò che… colpisce subito:  immagini e video  rubano l’occhio. Hanno una capacità comunicativa immediata.

 

Il Buono?

Comunicare per immagini a tanti potenziali clienti  e a breve sarà possibile potrai fare acquisti direttamente su Instagram.

Il Brutto?

Strategia, strategia e ancora… Strategia!
Un’accurata pianificazione e uno storytelling robusto può portarti lontano.  

Il cattivo.

 
Sì, c’è anche lui! Come nel film di Sergio Leone. Lo spammer  e anche il rompiscatole che entra nel tuo negozio e alza la voce e non si presenta esattamente in maniera educata

 

Ma veniamo a noi!

Perché dovresti  Render Indimenticabile  Instagram (E anche il resto…)?

Le nostre tavole della Legge in cinque punti ( ci siamo arrivati…) :

 

«Le persone non comprano prodotti e servizi, ma relazioni, storie e magia»

  1. Avere un sito web, una pagina aziendale su FB, un profilo aziendale su IG renderà immediatamente “a portata di mano e di… indice” la tua azienda ai tuoi amici-potenziali clienti – follower.

  2. Puoi costruire un potente strumento di fidelizzazione  con uno storytelling efficace.

  3. Un piano editoriale è il fondamento; utile per comunicare al momento giusto coi contenuti più opportuni.

  4. Gli #hashtag, sono innumerevoli; Ogni giorno vengono fuori dei nuovi termini, spesso improbabili, ma che gli utenti declinano con vere e proprie cantilene. Ricordate: Ciò che l’occhio vede, la mente non dimentica.
    È importante saper dosare e usare quelli più pertinenti e descrittivi: il post deve essere specifico e caratterizzare  il tuo prodotto/servizio ma sopratutto  sapersi raccontare. Instagram in questo modo premierà il tuo contenuto senza relegarlo nelle retrovie con altri meno specifici.

  5. Le Stories e la nuova IG TV stanno diventando degli aggregatori di followers sempre più importanti e strategici: questi strumenti saranno un supporto alla tua “nuova” community.

dove è necessario applicarsi seriamente con costanza come se fosse un vero e proprio ramo a se stante del marketing aziendale.

Ti sei rivolto a qualcuno che ha fatto “confusione” e preso fischi per fiaschi?

Barattoli-confusi

 

Noi possiamo aiutarti a costruire la tua identità digitale  e consolidare la tua presenza online con  risultati misurabili e TANTO, TANTO OLIO DI GOMITO.

 

Share Button