Avi Schiffmann rifiuta 8 milioni di dollari per il suo sito sul Coronavirus

Avi Schiffmann

Studente rifiuta 8 milioni per il suo sito sul Covid: «Non voglio speculare»

Il diciassettenne di Seattle Avi Schiffmann ha deciso di non vendere il suo portale di informazione sul virus ma ha chiesto di finanziarlo e supportarlo

WASHINGTON –

Avi Schiffmann, 17 anni, è uno studente  nello Stato di Washington, appassionato di informatica e web. Ha creato un sito per “tracciare” i casi di Covid-19 nel mondo, che ha raggiunto i 30 milioni di utenti al giorno. E, con il successo, sono arrivate anche le offerte: 8 milioni di dollari per la sua piattaforma, una proposta di lavoro da Microsoft, investimenti da aspiranti inserzionisti. Ma lui le ha rifiutate tutte.«Ho solo 17 anni, non mi servono 8 milioni di dollari, e non voglio approfittarne» ha spiegato il ragazzo al sito statunitense Business Insider. «Preferisco giocare ancora ai videogiochi con i miei compagni e fare cose da teenager» ha detto in un’intervista a Bloomberg.

 


Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies selezionati. Vai su "PERSONALIZZA" per scegliere i cookies che vuoi attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy