L’INFLUENZA DEGLI INFLUENCER

L'INFLUENZA DEGLI INFLUENCER

IL RITRATTO DI UN INFLUENCER

INFLUENCER

Chi sono?

Ognuno di noi, ogni giorno, ha a che fare con almeno un Influencer. A volte consapevolmente, a volte senza saperlo. Ma chi sono queste figure? E che cosa fanno esattamente?

Un influencer è un individuo con migliaia, milioni di seguaci: può essere un YouTuber, un Instagramer, un blogger, o essere semplicemente un utente con una pagina Facebook dove condivide foto, video, pensieri e contenuti vari. Quello che differenzia questo tipo di utente da un utente qualunque, è il fatto che è letteralmente in grado di influenzare (da qui il termine influencer) i suoi followers con pensieri e prodotti.

Possiamo fare l’esempio più lampante del momento: la fashion blogger Chiara Ferragni.

Al momento sul “cosa fa” un influencer c’è molta confusione, da parte delle aziende che li cercano, e da parte di chi vede tutto questo come un nuovo lavoro.

Esistono diversi tipi di influencer:

  • Gli attivisti, che sono coloro impegnati in movimenti politici e associazioni no-profit. Sono gli influencer più “difficili” con i quali i brand possano rapportarsi, perché contrari alle logiche di business e di mercato;
  • I connessi, che sono quelli che hanno un sacco di seguaci sui social network;
  • Gli influencer d’impatto sono persone molto ambite che beneficiano della fiducia degli altri;
  • Le celebrità, artisti con migliaia, a volte milioni di seguaci, e qui di esempi ne potremmo fare tantissimi. Scegliere una celebrità per un brand è però come affidarsi alle “vecchie” strategie di endorsement;
  • Le menti attive, che sono utenti con molteplici interessi;
  • I trendsetter, coloro che esplorano nuovi mercati o lo abbandonano;
  • Le autorità, sono delle persone la cui opinione è considerata molto credibile nel settore di cui si occupa, ed esercita un forte potere di engagement;
  • Gli insider. Gli Insider possono essere molto vantaggiosi per un’azienda quanto abbastanza pericolosi. Gli insider scoraggiano la propria community ad affidarsi a prodotti o servizi del brand, quindi metterseli contro non è proprio producente.
  • Il giornalista: ha una community molto folta ed è sempre alla ricerca di notizie e storie interessanti. Per questo, un brand che vuole sfruttarne il potere d’influenza non dovrebbe mai fargli mancare una news, un’esclusiva interessante.

Sostanzialmente, se un YouTuber che seguite vi consiglia di provare un videogioco e voi lo fate, lo comprate e ci giocate, vi ha influenzato.INFLUENCER MARKETING

Gli influencer non sono solo personaggi del web, sono anche giornalisti o esperti di un settore. Possono essere anche dei VIP, come cantanti, attori, attrici, speaker radiofonici o presentatori, che hanno comunque un folto numero di seguaci che leggono ciò che scrivono attraverso post, cinguettii e scatti.

In pochi minuti e con poche mosse hanno il potere di spostare e indirizzare l’opinione dei loro seguaci a loro piacimento.

Sono pagati?

Se l’influencer vi presenta un prodotto perché pagato dalla casa di produzione, non è più un influencer, ma diventa un Ambassador. Gli Ambassador sono ingaggiati generalmente per collaborazioni più durature nel tempo, conoscono alla perfezione il brand che sponsorizzano e ne vanno fieri; vengono pagati per la loro capacità di passaparola, generalmente molto efficace.

Coinvolgere influencers nelle proprie campagne o vendite di prodotti significa avere una grossa pubblicità con budget minori rispetto a quelli che richiederebbero delle pubblicità tradizionali, soprattutto se vogliamo raggiungere un determinato target.

INFLUENCER

 

<< Il vero influencer è una persona capace, con la propria attività online, di incidere sulle decisioni di acquisto dei propri pari (centinaia, migliaia o più), sempre più impermeabili ai messaggi pubblicitari tradizionali. Ci riescono perché vengono considerati parte di una stessa rete. Ci sono influencer che parlano delle proprie esperienze di consumo senza essere legati ai brand da un rapporto commerciali e altri, i più grandi in termini di follower base, che lo sono. >>

Vincenzo Cosenza, tra i massimi esperti di social media in Italia.

Share Button

Lascia un commento